TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

#AltoAdigesiriparte: da oggi martedì 21 aprile possibile chiedere crediti agevolati alle banche fino a 35.000 euro

Imprese, famiglie e associazioni da martedì 21 aprile possono chiedere alle banche prestiti immediati e mutui per ammortizzare gli effetti economici dell'emergenza Covid-19. I moduli presso le banche.
 
A partire da oggi, 21 aprile, le imprese, le famiglie e le associazioni possono presentare domanda di credito o mutuo alle banche per ammortizzare il più possibile gli effetti economici dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. Questo è possibile grazie all’ accordo fra i tre principali istituti di credito altoatesini, Cassa di risparmio, Banca popolare e Cassa rurale, e le cooperative di garanzia altoatesine, Confidi e Garfidi fortemente voluto dalla Giunta provinciale. All’accordo, entrato in vigore il 15 aprile, possono aderire tutte le banche che hanno una filiale in Alto Adige. Secondo tale accordo i prestiti immediati agevolati i prefinanziamenti e i mutui previsti sono pensati per garantire liquidità in tempi rapidi e saranno erogati con procedure semplificate. Con un'unica domanda si chiede il credito agevolato, la garanzia e il contributo interessi della Provincia.

Imprese: prestito e prefinanziamento

Le richieste possono essere presentate da società, cooperative, lavoratori autonomi per il pagamento dei fornitori e/o dei dipendenti. Tutte le imprese e i liberi professionisti interessati possono fare domanda alla banca per un prestito immediato per un importo fino a 35.000 euro. La durata minima è di 5 anni, dove per i primi 2 anni a tasso 0. Dal momento che le condizioni per i prestiti fra 35.000 euro e 800.000 euro saranno concordate con le banche non appena il decreto statale farà chiarezza, nel frattempo le imprese possono ricevere un prefinanziamento per un importo massimo di 800.000 euro della durata di al massimo 6 mesia tasso 0.

Mutui per le famiglie

Le famiglie che a seguito della situazione di crisi hanno visto ridursi il proprio reddito e che sono in cassa integrazione possono, in aggiunta agli aiuti offerti dalla Provincia, ottenere un mutuo fino a 10.000 euro, della durata di almeno 5 anni, e per i primi 2 anni saranno a tasso 0.

Mutui per le associazioni

Anche le associazioni che si trovano in una situazione finanziaria d'emergenza a causa della crisi da Covid-19 possono ottenere un credito immediato facendo domanda di mutuo per al massimo 10.000 euro ad un tasso massimo di 1%.

Richieste: modelli, presentazione e gestione

Tutte le informazioni necessarie sono reperibili nella nuova pagina dedicata 

#AltoAdigesiriparte 

alla sezione crediti bancari e mutui. I modelli di richiesta sono messi a disposizione a partire da martedì 21 aprile dalle singole banche, e possono essere compilati per la richiesta nell'ambito di una consulenza presso l'istituto di credito prescelto. I tempi medi di trattazione delle domande si aggira per esperienza sulle 2 settimane.

per informazioni clicca qui https://siriparte.provincia.bz.it/crediti-bancari-mutui.asp

 

  • Published in Credito

Rete Economia: "Bene le misure per la liquidità alle PMI. Adesso si attivino i portali e le procedure per attuarle. Indispensabile rendere operativi subiti anche i prestiti fino a 35.000 euro"

Rete Economia-Wirtschaftsnetz plaude all'impegno della Giunta e del Consiglio provinciale che, approvando in tempi rapidi le modifiche alla legge 4 del 1997, hanno consentito di varare una misura urgente e straordinaria per il sostegno alle piccole imprese di tutti i settori fino a 5 dipendenti, ovvero uno stanziamento tra 3 e 10mila euro, in base al numero di dipendenti, peraltro con procedure snelle, digitali e semplificate.

  • Published in Credito

COVID-19 Decreto Liquidità, pronto il modulo per le garanzie sui finanziamenti fino a 25mila euro

E’ pronto il modulo da presentare per accedere alle garanzie statali per i finanziamenti fino a 25mila euro. Lo ha reso noto il Ministero dello Sviluppo economico. CNA ricorda che le garanzie per questa tipologia di prestiti sono al 100% secondo quanto prevede il Decreto Liquidità. Tuttavia i prestiti non sono automatici. La richiesta è sottoposta alla discrezionalità dell’ente finanziatore.

Il modulo dovrà essere compilato dalle imprese o dai lavoratori autonomi e inviato per mail (anche non certificata) alla banca o al confidi. Il modulo andrà accompagnato da copia di un documento di riconoscimento in corso di validità del sottoscrittore.

Clicca qui per scaricare il modulo.

  • Published in Credito