TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

La Giunta Provinciale distribuisce mascherine di tessuto riutilizzabili ai dipendenti del commercio al dettaglio. Ecco la procedura

La settimana scorsa l'azienda sanitaria altoatesina SABES, in collaborazione con il Gruppo Oberalp, aveva ordinato una grande quantità di materiale sanitario monouso da stabilimenti di produzione in Cina. Inoltre, sono state ordinate mascherine in tessuto lavabili e riutilizzabili per fornire un ulteriore tipo di materiale protettivo in ogni caso, con una capacità produttiva di 50.000 maschere in tessuto alla settimana. 20.000 di queste mascherine sono state ora rilasciate dalla SABES alla Protezione Civile dell'Alto Adige per la distribuzione ai negozi, dove le maschere sono obbligatorie per i dipendenti e i clienti dopo l'ultima ordinanza d'emergenza emanata dal Presidente della Giunta Provinciale. I costi del materiale di protezione sono a carico dell'amministrazione provinciale. 

Le aziende che sono attive nel commercio al dettaglio e possono tenere aperti i loro negozi

hanno il diritto di richiedere due mascherine in tessuto per ogni dipendente che ne avesse bisogno.

La prova di essere abilitati all'esercizio della attività sarà da dimostrare tramite il codice ATECO.

La Protezione Civile e le associazioni di categoria hanno incaricato il centro logistico della ditta Oberalp di occuparsi della gestione logistica delle richieste, che sono possibili attraverso un portale Internet. 

I costi di spedizione e di logistica saranno coperti per i loro associati dalle associazioni di categoria riunite nel Wirtschaftsring, anche per quelli della Confesercenti e della CNA, che desiderano dare un contributo alla difficile situazione economica dei loro associati

 Da domenica  5 aprile, alle ore 8 di mattina, le richieste possono essere inviate dalle aziende tramite il portale

   www.oberalp.com/zivilschutz-betriebe  

www.oberalp.com/protezionecivile-aziende  

Le mascherine saranno consegnate alle aziende tramite spedizionieri altoatesini.

Chi non è membro di un'associazione di categoria d ovrà  pagare le spese di spedizione in contro-consegna. La spedizione delle mascherine inizierà da lunedì prossimo.

COVID-19 Ordinanza provinciale. Per chi esce di casa raccomandato coprirsi naso e bocca. Proprietari imprese e familiari possono accedere alle loro strutture

Proseguono sino al 13 aprile 2020 le misure adottate per la tutela dal Coronavirus. Con una misura d'urgenza il presidente dellaProvincia, Arno Kompatscher, ha adeguato il 2 aprile e corretto il 3 aprile  il decreto statale all'Alto Adige.

Tutte le misure per la tutela dal Coronavirus rimangono in vigore anche in Alto Adige sino al 13 aprile 2020, come previsto dal DPCM dell'1 aprile. 

Chi esce di casa deve coprirsi il naso e la bocca

Una novità è rappresentata dalla raccomandazione per tutta la popolazione altoatesina di coprirsi la bocca ed il naso ogni qual volta si esce di casa. A questo scopo possono essere utilizzati una sciarpa, una fascia, uno scaldacollo o una maschera protettiva. In questo modo, è possibile ridurre in maniera sensibile il rischio di contagio. Va inoltre mantenuto il distanziamento minimo di un metro dalle altre persone.

Commercio: dotazioni di protezione ed assortimento

La misura d'urgenza prevede alcuni adeguamenti per l'Alto Adige anche per quanto riguarda il settore del commercio. Tutti coloro che attualmente lavorano nei negozi di generi alimentari, nelle macellerie e nei panifici devono essere dotati di dispositivi di protezione individuale. Queste attrezzature verranno messe a disposizione nei prossimi giorni da parte della pubblica amministrazione. Nei negozi di generi alimentari e di vicinato della provincia d'ora in poi possono essere venduti anche articoli di cartoleria e altri oggetti di consumo giornaliero presenti nell'assortimento dei negozi, come, ad esempio, materiale di cancelleria.

Possibile l'ingresso nelle aziende dei titolari e dei loro familiari

La nuova misura d'urgenza consente ai proprietari delle imprese di accedere alle loro strutture. Anche i familiari del proprietario possono collaborare nell'azienda, laddove vivano nella stessa abitazione del titolare. Non sono però consentiti contatti personali con i clienti o con i fornitori.

SCARICA L'ORDINANZA PROVINCIALE

SCARICA LA CORREZIONE ALL'ORDINANZA PROVINCIALE

COVID-19 - Nuovo DPCM 1 aprile 2020: tutte le misure restrittive per persone e imprese prorogate al 13 aprile. Ecco chi può operare. Modulo spostamenti

DPCM 1 APRILE 2020 (SCARICA)

Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato ieri il nuovo Dpcm 1 aprile 2020 che proroga fino al 13 aprile tutte le misure previste dai precedenti Dpcm per contrastare il diffondersi del contagio da Coronavirus.

Vengono rinnovate TUTTE le limitazioni agli spostamenti

e la chiusura delle attività economiche non essenziali

stabilite con il DPCM del 22 marzo 2020

 

DPCM 22 MARZO 2020 (SCARICA)

 Il DPCM del 22 marzo 2020 dispone:

a) Sono sospese fino al 3 aprile 2020 tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell'allegato 1(aggiornato il 25 marzo)e salvo quanto di seguito disposto. Le attività professionali non sono sospese, e restano ferme le previsioni di cui all'art.1, punto 7, DPCM 11 marzo 2020 ovvero quelle di cui al n. 11 dell'ordinanza contingibile e urgente del Presidente della Provincia n. 11/2020 del 21/03/2020.

b) Le attività produttive che sarebbero sospese ai sensi della lettera a) che precede possono comunque proseguire, se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile.

c) Restano sempre consentite anche le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all'allegato 1, nonché dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali di cui alla legge 12 giugno 1990, n. 146, previa comunicazione al Commissario del Governo - indirizzo di posta elettronica certificata.

 

Ordinanza provinciale urgente 2 aprile 2020 (SCARICA)

Chi esce di casa deve coprirsi naso e bocca. Proprietari imprese e familiari possono accedere alle loro strutture

Proseguono sino al 13 aprile 2020 le misure adottate per la tutela dal Coronavirus. Con una misura d'urgenza il presidente dellaProvincia, Arno Kompatscher, ha adeguato questa sera (2 aprile)  il decreto statale all'Alto Adige.

Tutte le misure per la tutela dal Coronavirus rimangono in vigore anche in Alto Adige sino al 13 aprile 2020, come previsto dal DPCM dell'1 aprile. 

Chi esce di casa deve coprirsi il naso e la bocca

Una novità è rappresentata dall'obbligo per tutta la popolazione altoatesina di coprirsi la bocca ed il naso ogni qual volta si esce di casa. A questo scopo possono essere utilizzati una sciarpa, una fascia, uno scaldacollo o una maschera protettiva. In questo modo, è possibile ridurre in maniera sensibile il rischio di contagio. Va inoltre mantenuto il distanziamento minimo di un metro dalle altre persone.

Commercio: dotazioni di protezione ed assortimento

La misura d'urgenza prevede alcuni adeguamenti per l'Alto Adige anche per quanto riguarda il settore del commercio. Tutti coloro che attualmente lavorano nei negozi di generi alimentari, nelle macellerie e nei panifici devono essere dotati di dispositivi di protezione individuale. Queste attrezzature verranno messe a disposizione nei prossimi giorni da parte della pubblica amministrazione. Nei negozi di generi alimentari e di vicinato della provincia d'ora in poi possono essere venduti anche articoli di cartoleria e altri oggetti di consumo giornaliero presenti nell'assortimento dei negozi, come, ad esempio, materiale di cancelleria.

Possibile l'ingresso nelle aziende dei titolari e dei loro familiari

La nuova misura d'urgenza consente ai proprietari delle imprese di accedere alle loro strutture. Anche i familiari del proprietario possono collaborare nell'azienda, laddove vivano nella stessa abitazione del titolare. Non sono però consentiti contatti personali con i clienti o con i fornitori.

 

CIRCOLARE ASSESSORE PROVINCIALE ALL'ECONOMIA 26 MARZO 2020 (SCARICA)

relativa all'ordinanza presidenziale che recepisce in Alto Adige il DPCM del 22 marzo precisa:

1) L'ordinanza determina in quali imprese dell'industria, dell'artigianato e del commercio le attività produttive sono sospese e in quali imprese sono ammesse.

2) Nelle imprese in cui è sospesa l'attività produttiva, anche gli uffici sono chiusi. Sono ammissibili attività in forma agile (smart working).

3) Ferma restando la sospensione dell'attività di produzione e la chiusura degli uffici, in circostanze eccezionali e solo al fine di eseguire attività fondamentali, indifferibili e inderogabili, non eseguibili in forma agile, è ammesso l'accesso ai locali dell'impresa, limitando il più possibile il numero del personale in presenza e assicurando il rispetto delle misure precauzionali adottate. Al fine di agevolare lo spostamento del personale verso e dai luoghi di lavoro, si ravvisa l'obbligo di rilasciare una dichiarazione attestante la necessità della presenza del lavoratore nei locali aziendali.

 

ORDINANZA PROVINCIALE PER l'EDILIZIA E I CANTIERI 28 MARZO 2020 (SCARICA)

Cantieri, attività consentite con codici ATECO 42 e 43.2. Massimo 5 addetti per ogni sito e con le necessarie protezioni

I lavori di costruzione restano limitati. Alcuni tuttavia sono consentiti, ma solo con dispositivi di protezione e 5 lavoratori al massimo per cantiere. Ordinanza urgente del presidente della Provincia resa nota oggi 30 marzo 2020.

Con un Decreto ministeriale del ministero per lo sviluppo economico, sono stati indicati gli specifici riferimenti ai codici delle attività consentite anche in tempo di coronavirus. Ai fini dell'applicazione in Alto Adige, le modifiche sono state riprese dal presidente della Provincia Arno Kompatscher in un' ordinanza presidenziale urgente del 28 marzo.

I lavori presso i cantieri rimangono ancora limitati. Alcune attività di ingegneria civile, installazioni di impianti elettrici e idraulici e altri piccoli interventi di cantiere possono tuttavia proseguire, anche se con numerose limitazioni a tutela degli operai dal coronavirus.

Le  attività consentite sono quelle contraddistinte con i   codici ATECO 42, vale a dire quelle di ingegneria civile (ad esclusione dei codici 42.91, opere idrauliche, 42.99.01, lottizzazione dei terreni connessa con l'urbanizzazione, e 42.99.09, opere di ingegneria civile per industria e impianti sportivi) e  43.2, cioè installazione di impianti elettrici, idraulici e altri lavori di costruzioni e installazioni.

Nell'intero cantiere possono essere impiegati contemporaneamente un massimo di 5 addetti muniti di dispositivi di protezione individuale.

Tecnici, progettisti e fornitori non rientrano in questo numero.

 

Comunicazioni al Commissariato di Governo necessarie per operare con codici ATECO non previsti nell'elenco delle aziende insispendabili

Le aziende con codice Ateco inserite nell'elenco delle attività essenziali possono sempre esercitare l'attività (SCARICA ELENCO)

Le aziende che non sono classificate come essenziali, ma contribuiscono a mantenere  in attività la filiera produttiva o a garantire servizi essenziali alla cittadinanza, possono esercitare ma devono presentare  la comunicazione (modello A)  al Commissariato del Governo.

Le imprese che devono garantire un ciclo produttivo continuo, dalla cui interruzione derivi un grave pregiudizio all'impianto o un pericolo di incidenti, devono presentare   la comunicazione (modello B) al Commissariato del Governo.

 TUTTE LE AZIENDE DEVONO DOTARE I LAVORATORI DI DPI IDONEI, SANIFICARE GLI AMBIENTI DI LAVORO

E LE ATTREZZATURE E FAR RISPETTARE LA DISTANZA DI SICUREZZA TRA LE PERSONE

Le imprese sono invitate a presentare le rispettive comunicazioni all'indirizzo PEC 

BOLZANO  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

TRENTO  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nel caso non si disponga di un indirizzo PEC, le comunicazioni possono essere inviate all'indirizzo e-mail 

BOLZANO  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

TRENTO  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni generali

Le informazioni sul coronavirus e le raccomandazioni della Protezione civile e dell'Azienda sanitaria sono disponibili

sul sito della Provincia autonoma di Bolzano 

e sul sito della Provincia di Trento

 

Autodichiarazione spostamento persone  (SCARICA)

 

L'ELENCO ATTIVITA' INDISPENSABILI CON CODICI ATECO (SCARICA)

CODICE DESCRIZIONE
22 marzo 01 COLTIVAZIONI AGRICOLE E PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI, CACCIA E SERVIZI CONNESSI
22 marzo 03 PESCA E ACQUACOLTURA
22 marzo 05 ESTRAZIONE DI CARBONE (ESCLUSA TORBA)
22 marzo 06 ESTRAZIONE DI PETROLIO GREGGIO E DI GAS NATURALE
22 marzo 09.1 Attività di supporto all'estrazione di petrolio e di gas naturale
22 marzo 10 INDUSTRIE ALIMENTARI
22 marzo 11 INDUSTRIA DELLE BEVANDE
22 marzo 13.95 Fabbricazione di tessuti non tessuti e di articoli in tali materie (esclusi gli articoli di abbigliamento)
22 marzo 13.96.20 Fabbricazione di altri articoli tessili tecnici ed industriali
22 marzo 14.12.00 Confezione di camici, divise ed altri indumenti da lavoro
22 marzo 16.24 Fabbricazione di imballaggi in legno
22 marzo 17 FABBRICAZIONE DI CARTA E DI PRODOTTI DI CARTA (ad esclusione dei codici 17.23 e 17.24)
22 marzo 18 STAMPA E RIPRODUZIONE DI SUPPORTI REGISTRATI
22 marzo 19 FABBRICAZIONE DI COKE E PRODOTTI DERIVANTI DALLA RAFFINAZIONE DEL PETROLIO
22 marzo 20 FABBRICAZIONE DI PRODOTTI CHIMICI (ad esclusione dei codici 20.12, 20.51.01, 20.51.02, 20.59.50, 20.59.60)
22 marzo 21 FABBRICAZIONE DI PRODOTTI FARMACEUTICI DI BASE E DI PREPARATI FARMACEUTICI
22 marzo 22.2 FABBRICAZIONE DI ARTICOLI IN GOMMA E MATERIE PLASTICHE (ad esclusione dei codici 22.29.01 - 22.29.02)
26 marzo 23.13 Fabbricazione di vetro cavo
22 marzo 23.19.10 Fabbricazione di vetrerie per laboratori, per uso igienico, per farmacia
26 marzo 25.21 Fabbricazione di radiatori e contenitori in metallo per caldaie per il riscaldamento centrale
26 marzo 25.92 Fabbricazione di imballaggi leggeri in metallo
22 marzo 26.6 Fabbricazione di apparecchi per irraddiazione, apparecchiature elettromedicali ed elettroterapeutiche
22 marzo 27.1 Fabbricazione di motori, generatori e trasformatori elettrici e di apparecchiature per la distribuzione e il controllo dell'elettricità
26 marzo 27.2 Fabbricazione di batterie di pile e di accumulatori elettrici
26 marzo 28.29.30 Fabbricazione di macchine automatiche per la dosatura, la confezione e per l'imballaggio (incluse parti e accessori)
22 marzo 28.95.00 Fabbricazione di macchine per l'industria della carta e del cartone (incluse parti e accessori)
22 marzo 28.96 Fabbricazione di macchine per l'industria delle materie plastiche e della gomma (incluse parti e accessori)
22 marzo 32.50 Fabbricazione di strumentie forniture mediche e dentistiche 
22 marzo 32.99.1 Fabbricazione di attrezzature e di articoli di vestiario protettivi di sicurezza
22 marzo 32.99.4 Fabbricazione di casse funebri
26 marzo 33 RIPARAZIONE, MANUTENZIONE ED INSTALLAZIONE DI MACCHINE ED APPARECCHIATURE (ad esclusione dei codici 33.11.01, 33.11.02, 33.11.03, 33.11.04 33.11.05, 33.11.07, 33.11.09, 33.12.92, 33.16, 33.17)
22 marzo 35 FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE E ARIA CONDIZIONATA
22 marzo 36 RACCOLTA, TRATTAMENTO E FORNITURA DI ACQUA
22 marzo 37 GESTIONE DELLE RETI FOGNARIE
22 marzo 38 ATTIVITÀ DI RACCOLTA, TRATTAMENTO E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI; RECUPERO DEI MATERIALI
22 marzo 39 ATTIVITÀ DI RISANAMENTO E ALTRI SERVIZI DI GESTIONE DEI RIFIUTI
22 marzo 42 INGEGNERIA CIVILE (ad esclusione dei codici 42.91, 42.99.09, 42.99.10)
22 marzo 43.2 Installazione di iimpianti elettrici, idraulici e altri lavori di costruzioni e installazioni 
22 marzo 45.2 Manutenzione e riparazione di autoveicoli
22 marzo 45.3 Commercio di parti e e accessori di autoveicoli
22 marzo 45.4 Attività di manutenzione e riparazione di motocicli e commercio e di relative parti e accessori
22 marzo 46.2 Commercio all'ingrosso di materie prime agricole e animali vivi
22 marzo 46.3 Commercio all'ingrosso di prodotti alimentari, bevande e prodotti del tabacco
22 marzo 46.46 Commercio all'ingrosso di prodotti farmaceutici
22 marzo 46.49.2 Commercio all'ingrosso di libri, riviste e giornali
22 marzo 46.61 Commercio all'ingrosso di macchine, accessori e utensili agricoli, inclusi i trattori
22 marzo 46.69.91 Commercio all'ingrosso di strumenti e attrezzature di misurazione per uso scientifico
22 marzo 46.69.94 Commercio all'ingrosso di articoli antincendio e antinfortunistici
22 marzo 46.71 Commercio all'ingrosso di prodotti petroliferi e lubrificanti per autotrazione, di combustibili per riscaldamento
11 marzo 47.11.10 Ipermercati
11 marzo 47.11.20 Supermercati
11 marzo 47.11.30 Discount di alimentari
11 marzo 47.11.40 Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
11 marzo 47.11.50 Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
11 marzo 47.19.20 Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
11 marzo 47.19.90 Empori ed altri negozi non specializzati di vari prodotti non alimentari
11 marzo 47.21.01 Commercio al dettaglio di frutta e verdura fresca
11 marzo 47.21.02 Commercio al dettaglio di frutta e verdura preparata e conservata
11 marzo 47.22.00 Commercio al dettaglio di carni e di prodotti a base di carne
11 marzo 47.23.00 Commercio al dettaglio di pesci, crostacei e molluschi
11 marzo 47.24.10 Commercio al dettaglio di pane
11 marzo 47.24.20 Commercio al dettaglio di torte, dolciumi, confetteria
11 marzo 47.25.00 Commercio al dettaglio di bevande
11 marzo 47.26.00 Commercio al dettaglio di generi di monopolio (tabaccherie)
11 marzo 47.29.10 Commercio al dettaglio di latte e di prodotti lattiero-caseari
11 marzo 47.29.20 Commercio al dettaglio di caffè torrefatto
11 marzo 47.29.30 Commercio al dettaglio di prodotti macrobiotici e dietetici
11 marzo 47.29.90 Commercio al dettaglio di altri prodotti alimentari in esercizi specializzati nca
11 marzo 47.30.00 Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione
11 marzo 47.41.00 Commercio al dettaglio di computer, unità periferiche, software e attrezzature per ufficio in esercizi specializzati
11 marzo 47.42.00 Commercio al dettaglio di apparecchiature per le telecomunicazioni e la telefonia in esercizi specializzati
11 marzo 47.43.00 Commercio al dettaglio di apparecchi audio e video in esercizi specializzati
11 marzo 47.52.10 Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
11 marzo 47.52.20 Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
11 marzo 47.59.30 Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione
11 marzo 47.62.10 Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
11 marzo 47.73.10 Farmacie
11 marzo 47.73.20 Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica
11 marzo 47.74.00 Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
11 marzo 47.75.10 Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l'igiene personale
11 marzo 47.76.20 Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici
11 marzo 47.78.20 Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
11 marzo 47.78.40 Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
11 marzo 47.78.60 Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
11 marzo 47.91.10 Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet
11 marzo 47.91.20 Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione
11 marzo 47.91.30 Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono
11 marzo 47.99.20 Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici
22 marzo 49 TRASPORTO TERRESTRE E TRASPORTO MEDIANTE CONDOTTE
22 marzo 50 TRASPORTO MARITTIMO E PER VIE D'ACQUA
22 marzo 51 TRASPORTO AEREO
22 marzo 52 MAGAZZINAGGIO E ATTIVITÀ DI SUPPORTO AI TRASPORTI
22 marzo 53 SERVIZI POSTALI E ATTIVITÀ DI CORRIERE
22 marzo 55.1 Alberghi e strutture simili
22 marzo J SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
22 marzo 58 ATTIVITÀ EDITORIALI
22 marzo 59 ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI, DI REGISTRAZIONI MUSICALI E SONORE
22 marzo 60 ATTIVITÀ DI PROGRAMMAZIONE E TRASMISSIONE
22 marzo 61 TELECOMUNICAZIONI
22 marzo 62 PRODUZIONE DI SOFTWARE, CONSULENZA INFORMATICA E ATTIVITÀ CONNESSE
22 marzo 63 ATTIVITÀ DEI SERVIZI D'INFORMAZIONE E ALTRI SERVIZI INFORMATICI
22 marzo K ATTIVITÀ FINANZIARIE E ASSICURATIVE
22 marzo 64 ATTIVITÀ DI SERVIZI FINANZIARI (ESCLUSE LE ASSICURAZIONI E I FONDI PENSIONE)
22 marzo 65 ASSICURAZIONI, RIASSICURAZIONI E FONDI PENSIONE (ESCLUSE LE ASSICURAZIONI SOCIALI OBBLIGATORIE)
22 marzo 66 ATTIVITÀ AUSILIARIE DEI SERVIZI FINANZIARI E DELLE ATTIVITÀ ASSICURATIVE
22 marzo 69 ATTIVITÀ LEGALI E CONTABILITÀ
22 marzo 70 ATTIVITÀ DI DIREZIONE AZIENDALE E DI CONSULENZA GESTIONALE 
22 marzo 71 ATTIVITÀ DEGLI STUDI DI ARCHITETTURA E D'INGEGNERIA; COLLAUDI ED ANALISI TECNICHE
22 marzo 72 RICERCA SCIENTIFICA E SVILUPPO
22 marzo 74 ALTRE ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE
22 marzo 75 SERVIZI VETERINARI
26 marzo 78.2 Attività delle agenzie di fornitura di lavoro temporaneo (interinale)
22 marzo 80.1 Servizi di vigilanza privata
22 marzo 80.2 Servizi connessi ai sistemi di vigilanza
22 marzo 81.2 Attività di pulizia e disinfestazione
22 marzo 82.20 Attività dei call center
22 marzo 82.92 Attività di imballaggio e confezionamento conto terzi
22 marzo 82.99.2 Agenzie di distribuzione di libri, giornali e riviste
26 marzo 82.99.99 Altri servizi di sostegno alle imprese nca
22 marzo 84 AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; ASSICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA
22 marzo 85 ISTRUZIONE
22 marzo 86 ASSISTENZA SANITARIA
22 marzo 87 SERVIZI DI ASSISTENZA SOCIALE RESIDENZIALE
22 marzo 88 ASSISTENZA SOCIALE NON RESIDENZIALE
22 marzo 94 ATTIVITÀ DI ORGANIZZAZIONI ASSOCIATIVE
22 marzo 95.11.00 Riparazione e manutenzione di computer e periferiche
22 marzo 95.12.01 Riparazione e manutenzione di telefoni fissi, cordless e cellulari
22 marzo 95.12.09 Riparazione e manutenzione di altre apparecchiature per le comunicazioni
22 marzo 95.22.01 Riparazione di elettrodomestici e di articoli per la casa
11 marzo 96.01.10 Attività delle lavanderie industriali
11 marzo 96.01.20 Altre lavanderie, tintorie
11 marzo 96.03.00 Servizi di pompe funebri e attività connesse
22 marzo 97 ATTIVITÀ DI FAMIGLIE E CONVIVENZE COME DATORI DI LAVORO PER PERSONALE DOMESTICO

COVID-19 Sospesa la produzione, possono essere svolte attività amministrative indifferibili

CNA Trentino Alto Adige, dopo un chiarimento con gli uffici territoriali del Ministero dell'Interno, informa che, che una volta sospesa la produzione, nel rigoroso rispetto delle prescrizioni sanitarie di cui ai DPCM ed alle ordinanze presidenziali (norme igieniche, distanze, ecc…), nelle aziende possano essere svolte esclusivamente le attività amministrative indifferibili ed essenziali anche ai lavoratori (quali il pagamento degli stipendi).