TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Misure per il contrasto e il contenimento del virus SARS-COV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro

Le Parti Sociali nazionali hanno aggiornato il “Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro” in considerazione dell’attuale quadro epidemiologico e con l’obiettivo di garantire condizioni di salubrità e sicurezza degli ambienti di lavoro a garanzia dei datori di lavoro e dei lavoratori.

Nel nuovo protocollo, in vigore fino al 31/10/2022, vengono sostanzialmente confermate le ormai note misure preventive protettive riguardanti le modalità di ingresso nei luoghi di lavoro, la gestione degli appalti, la pulizia e sanificazione degli ambienti e ricambio d’aria, le precauzioni igieniche personali, la gestione degli spazi comuni (spogliatoi, aree fumatori, aree snack).

Le mascherineFFP2 rimangono un presidio importante per la tutela della salute dei lavoratori ai fini della prevenzione del contagio nei contesti di lavoro in ambienti chiusi e condivisi da più lavoratori o aperti al pubblicoo dove comunque non sia possibile il distanziamento interpersonale di un metro per le specificità delle attività lavorative.

Ancora tanti adempimenti da cancellare per la semplificazione del fisco

La semplificazione fiscale deve diventare un principio generale capace di orientare scelte normative e prassi. È quanto ha sottolineato CNA nel corso dell’audizione davanti alle commissioni finanze e bilancio della Camera sul decreto semplificazioni, evidenziando la necessità di eliminare una serie di adempimenti ormai superfluigrazie all’introduzione della fatturazione elettronica, onerosi per le imprese come il regime Iva dello split payment e del reverse charge. Proprio per questo la proroga al 2026 del reverse charge nel decreto è emblematica dell’esigenza di semplificare. Infatti il reverse charge, in particolare nel settore dell’edilizia, rappresenta una spina nel fianco delle imprese, in quanto complica l’emissione della fattura e in alcuni casi determina situazioni croniche di credito Iva. Per questo occorre verificare a posteriori – ha indicato CNA – la reale efficacia di ogni misura per il contrasto dell’evasione.

Fondo per le piccole e medie imprese creative di artigianato artistico, tessile, stampa, editoria, cinema, cultura, comunicazione: ecco come partecipare

Le imprese culturali e creative rappresentano un settore chiave per lo sviluppo del nostro Paese, che però ha molto sofferto durante l’emergenza Covid. E’ tra i nostri impegni prioritari come CNA sostenere queste attività che puntano a valorizzare quelle che sono in molti campi le eccellenze del nostro Made in Italy, favorendo un rilancio del settore sia in termini economici ma anche di opportunità per i numerosi giovani che investono nelle loro idee e nella creatività. 

Il decreto direttoriale 30 maggio 2022, disciplina termini e modalità di presentazione delle domande di agevolazioni a valere sul Fondo per le piccole e medie imprese creative.

Per l’elenco completo dei codici ateco rientranti nel Fondo Imprese Creative clicca sul link:

decreto-mise-del-19112021-allegato-1

Export negli USA, giornata di Consulenza il 28 giugno 2022

Sono tempi frenetici e in continuo cambiamento. La pandemia e la guerra in Ucraina hanno evidenziato alcune nuove tendenze.

In particolare, negli Stati Uniti, ma anche in Europa, è sempre più diffusa la consapevolezza che le economie nazionali debbano svilupparsi in maniera più indipendente.

Proprio gli USA saranno al centro della giornata di consulenza organizzata da IDM Alto Adige-Südtirol.

In quest’occasione i partecipanti riceveranno informazioni su come comprendere a approcciarsi al mercato statunitense e su quali siano gli elementi chiave per sviluppare una strategia di successo.

Inoltre, approfondiremo gli aspetti culturali e comportamentali di questo mercato per individuare le migliori modalità di contatto e di follow-up con i partner e i clienti statunitensi.

SCARICA IL PROGRAMMA

Per partecipare cliccare QUI