TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

GARFIDI di nuovo con risultati annuali positivi dimostra la propria redditività - I rappresentanti degli associati approvano il bilancio

  • Published in Credito

GARFIDI, di cui è vicepresidente Claudio Corrarati in rappresentanza di CNA-SHV, si sostiene e supporta gli altri: ecco come si potrebbero sintetizzare i risultati del bilancio recentemente pubblicato. Il finanziamento concesso alle società attraverso garanzie di credito è salito a un nuovo massimo, mentre allo stesso tempo si è registrato un vantaggio nella linea di profitti per la settima volta consecutiva con la più grande cooperativa di garanzie dell'Alto Adige. Il presidente di SWR Hannes Mussak ha approvato il bilancio a nome degli oltre 3.000 membri di GARFIDI, date le restrizioni ancora imposte dal Covid-19.

Il 2019 è stato un anno di importanti sviluppi per GARFIDI: "Abbiamo fatto investimenti importanti. In primo luogo, nella digitalizzazione, che dovrebbe consentire una migliore e più rapida elaborazione delle garanzie. D'altro canto, abbiamo aumentato il nostro personale per poter svolgere ancora meglio il nostro ruolo di partner finanziario per le aziende altoatesine. Due decisioni che si sono rilevate azzecatte nell'anno pre-crisi ", ha dichiarato la presidente della GARFIDI Barbara Jäger. Nonostante l'aumento della struttura dei costi, è stato possibile generare un utile. Il profitto secondo lo stato patrimoniale è stato di 71.523 euro. Ciò significa che GARFIDI ha sempre avuto un risultato annuale positivo da quando è stata fondata nel 2013.

La cooperativa di garanzia ha visto una crescita in quasi tutte le principali aree di business nel 2019: “I finanziamenti resi possibili grazie all’intervento di GARFIDI sono saliti a un nuovo massimo di oltre 127 milioni di euro (più 13 percento). Il rischio medio è stato ridotto a poco meno del 30 percento, dato che la riassicurazione dal fondo di garanzia statale (FCG) viene sfruttata sempre di più ”, ha spiegato il direttore di GARFIDI Christoph Rainer. Inoltre, il business dei servizi si è sviluppato positivamente, dato che GARFIDI offre alle banche partner l'accesso alle garanzie del fondo di garanzia statale e quindi copre anche i loro rischi in modo diretto. È inoltre incoraggiante che i pagamenti delle garanzie siano stati ridotti di un terzo a poco più di 300.000 euro. Tuttavia, c'è un lato negativo: "Le posizioni deteriorate sono aumentate a 3,7 milioni di euro, il che corrisponde a un tasso lordo del 5,8 per cento". È importante ricordare che GARFIDI rimane solido e in costante crescita. "I fondi di rischio sono utilizzati in relazione agli obblighi corrispondenti, che continuano ad essere ben al di sopra della media delle altre cooperative di garanzia e al di sopra dei minimi generalmente considerati."

2.600 aziende dotate di garanzie anticrisi

Anche gli sviluppi attuali nel anno di Covid-19 sono stati discussi durante l'assemblea generale. Il vicepresidente GARFIDI Claudio Corrarati ha sottolineato come la cooperativa di garanzia si è concentrata fin dall'inizio sulle esigenze delle piccole e piccolissime imprese. “È così che abbiamo definito i concetti di base già all'inizio di marzo per alleviare la pressione sulle aziende più piccole. Questi concetti sono stati mantenuti attraverso tutti i cambiamenti normativi dei vari decreti e infine hanno avuto anche il sostegno della Provincia. Ad oggi, oltre 2.600 aziende hanno ricevuto nuove garanzie GARFIDI e i volumi garantiti sono oltre 100 milioni di euro, ma questi sono in gran parte coperti dalla riassicurazione pubblica ", ha sottolineato Corrarati. “Grazie agli investimenti effettuati lo scorso anno e ai corrispondenti lavori preparatori, siamo stati in grado di applicare in modo efficace la garanzia sui prestiti fino a 35.000 EUR entro 24 ore. Con questo abbiamo voluto rispondere alla richiesta del governatore Arno Kompatscher di un aiuto rapido per le piccole e le piccolissime imprese. I prestiti più grandi, d'altra parte, sono ancora lenti. Tuttavia, GARFIDI è già stata in grado di assistere oltre 100 aziende nella gamma compresa tra 35.000 e 1,5 milioni con garanzie per il pacchetto Alto Adige. ”

Garfidi come "best practice"

Il ruolo di rapido aiuto nella crisi ha reso GARFIDI un valido caso di “best practice” in Italia. All'evento specialistico "Confidifuturo", al quale hanno preso parte rappresentanti di spicco del settore bancario e finanziario italiano, la direzione di GARFIDI ha avuto l'opportunità di presentare il proprio modello. “Senza la digitalizzazione dei processi e delle procedure che abbiamo implementato nella nostra azienda, non sarebbe stato possibile elaborare migliaia di applicazioni provenienti da aziende altoatesine. In questo caso, la digitalizzazione significa una maggiore efficienza, che è particolarmente importante in tempi di crisi di Covid 19 ”, ha concluso Corrarati.

Infobox

GARFIDI è la cooperativa di garanzia che mette in rete l’Unione Commercio, Turismo e Servizi (HDS), l'Unione Albergatori e ristoratori (HGV), L’Associazione provinciale Artigianato Confartigianato Imprese (APA-LVH), la Confederazione nazionale Artigianato e delle piccole imprese (CNA-SHV) e Confesercenti. In qualità di partner delle piccole e medie imprese altoatesine, GARFIDI mira a facilitare il loro accesso al credito e ad agevolare i prestiti a condizioni più favorevoli. Garfidi ha più di 3.000 soci di aziende altoatesine.